A ciascuno la sua

Formazione su misura

Formazione su misura è pianificazione insieme alle scuole e ai docenti: i consulenti di Mondadori Education e Rizzoli Education accompagnano gli istituti in tutte le fasi della progettazione formativa: dall’analisi dei bisogni al finanziamento dei corsi.

Personalizzata

La progettazione nasce dall’ascolto delle esigenze della scuola. Il percorso formativo si costruisce a partire dall’analisi del Rapporto di AutoValutazione (RAV), in armonia con le finalità dei Piani di Miglioramento (PdM) e, laddove opportuno, nel rispetto degli obiettivi stabiliti all’interno delle Reti di ambito e di scopo, garantendo in ogni esperienza formativa risultati concreti e misurabili capaci di migliorare l’azione didattica.

Flessibile

In base agli obiettivi di scuola e docenti, vengono adattati contenuti, tempi di erogazione e modalità di coinvolgimento. Una squadra di esperti e di formatori è disponibile su tutto il territorio nazionale per garantire il migliore intervento formativo presso l’istituto che ne fa richiesta.

Sostenibile

I consulenti di Mondadori Education e Rizzoli Education aiutano la scuola a trovare il giusto sostegno economico per le iniziative di formazione e innovazione: dall’individuazione dei fondi e delle risorse disponibili, all’accompagnamento nella partecipazione a progetti per bandi e finanziamenti locali, nazionali ed europei.

 

 

Mondadori Education e Rizzoli Education sono enti accreditati riconosciuti dal MIUR ai sensi della DM 170/2016, la frequenza delle unità formative offerte è valida ai fini dell’assolvimento dell’obbligo formativo secondo le disposizioni di legge. Possono acquistare i corsi di formazione le scuole, singolarmente o costituite in rete, e gli insegnanti. Mondadori Education e Rizzoli Education sono anche esercenti accreditati per gli acquisti tramite Carta del Docente.

Ci piaccia o no, dovremo gradualmente imparare a ri-orientarci in un mondo implementato di dati e informazioni che sempre più andranno a integrare i segni e i significati propri della cosiddetta “realtà materiale”.

Paolo Ferri, Stefano Moriggi
Top