Offerta formativa

Didattica per competenze, innovazione metodologica e competenze di base

Nel 2006 il Parlamento Europeo e il Consiglio d’Europa hanno stabilito che tutti i Paesi dell’Unione, pur con modalità e strategie diverse, debbano assumere le competenze come punto di riferimento per la valutazione e la certificazione dei profili di professionalità, e per organizzare i curricoli dei sistemi scolastici e formativi. Una definizione chiara del termine “competenza” è disponibile nel documento tecnico unito al Decreto del 22/08/2007, che a sua volta riprende la definizione contenuta nel Quadro Europeo dei Titoli e delle Qualifiche
(European Qualification Framework), dove è descritta come “La comprovata capacità di usare conoscenze, abilità e capacità personali, sociali e/o metodologiche, in situazioni di lavoro o di studio e nello sviluppo professionale e/o personale”.

Curatore: Roberto Trinchero

I corsi proposti

Esercitare e potenziare una pluralità di processi cognitivi con le normali attività di classe

Potenziare le capacità di base degli allievi

Progettare per competenze dalla scuola dell’infanzia alla secondaria di primo grado

Costruire il curricolo verticale

Far emergere e osservare l’“agire con competenza” e formulare giudizi valutativi

Valutare competenze

Costruire indicatori e adottare strategie per promuovere l’“agire con competenza”

Insegnare per competenze

Didattica per competenze, innovazione metodologica, competenze di base, compiti di realtà e certificazione

Formare e valutare per competenze

Formare per competenze

Non sono le tecnologie a modificare i processi formativi, ma le pratiche concrete e il lavoro degli insegnanti e degli alunni che riscrivono spazi e modi delle strategie di apprendimento, dentro e fuori la scuola.

Paolo Ferri, Stefano Moriggi
Top